1975 – Casa Raffin a Pordenone

Questa casa unifamiliare nasce senza costrizioni progettuali in quanto il progettista è il committente e fruitore.
È ubicata al centro di un piccolo lotto rettangolare che ha il singolare carattere di essere compreso tra una via esterna a Est ed un parco privato ad Ovest, ricco di alberature e prospettive di grande valore ambientale.
L’edificio è “chiuso” verso la strada e molto aperto con vetrate e portico verso il parco.
Gli spazi, su più livelli, sono distribuiti e tra loro relazionati in funzione di questo principio, che caratterizza tutta l’architettura, forme e materiali.

PROGETTO E DIREZIONE LAVORI
Italo Giorgio Raffin

STRUTTURE
E. Raffin - Pordenone

IMPRESA
Diana e Bortolotto - Prata di Pordenone

FOTO
E.lio Ciol - Pordenone

BIBLIOGRAFIA
- L’architettura. Cronache e Storia. Marzo 1982 n.317
- D’Architettura 1993 n.8
- Architettura nel Friuli occidentale 1945-1995 ed. Biblioteca dell’Immagine

casa-raffin-1

casa-raffin-2

casa-raffin-3

casa-raffin-4

casa-raffin-5

casa-raffin-6

casa-raffin-7

casa-raffin-8

casa-raffin-9

casa-raffin-10

casa-raffin-11

casa-raffin-14

casa-raffin-15

casa-raffin-12

casa-raffin-13